News

6 punctuation marks you might be using incorrectly

Punctuation Marks

Punctuation is the art of clarifying how a group of words falls together into contractions, clauses, and sentences. Unfortunately, it is not at all clear how some punctuation marks should be used! Let’s take a look at several popular, though confusing, punctuation marks. Even if you think you’ve got the topic all sewn up, it’s worth having another look.

1. Possessive apostrophes
The possessive apostrophe is a tricky one, hanging around the ends of words, but in several different ways. So how exactly should we be using it?
Let’s start simple. For a singular noun, such as dog, you add an apostrophe plus s to the end: The dog’s collar was covered in mud.

For a plural noun, such as elephants, you add an apostrophe to the end: The elephants parade was troubled by rain.

For a plural noun that doesn’t end with s, you add an apostrophe plus s to the end: The children’s party went on as planned.

The place it gets tricky is with personal names, such as Charles and Ulysses, which already end in an s sound. In those cases, you generally add an apostrophe plus s if you naturally pronounce an extra s when you say the word out loud: Charles’s new tie is fantastic.
If you don’t pronounce an extra s when you say the word, then leave it out: Ulysses presentation is set for Monday.

continue reading on OxfordWords blog

 

Giornata Europea delle Lingue 2018 (#coeEDL #coeEDL2018 #EDLangs2018)

Giornata Europea delle Lingue - European Day of Languages

 

Il 26 settembre di ogni anno, a partire dal 2001, si festeggia la Giornata Europea delle Lingue (in inglese: European Day of Languages), per coinvolgere ed informare la popolazione europea sull’importanza dell’apprendere una o più lingue straniere.

Gli obiettivi dell’iniziativa – promossa dal Consiglio d’Europa  – sono quelli di favorire la comunicazione e la comprensione interlinguistica e interculturale, nonché di incrementare la diffusione del plurilinguismo e sensibilizzare sull’importanza dello studio delle lingue, sia in ambito europeo che su scala globale.

Continua a leggere Giornata Europea delle Lingue 2018 (#coeEDL #coeEDL2018 #EDLangs2018)

Impara l’inglese con Donald Trump

Impara l'inglese con Donald Trump

Le eccentricità oratorie di Donald Trump – il palare di sé in terza persona, ad esempio, oppure la pronuncia di huge allungando oltremodo il suono della u e senza l’aspirazione che la lettera h richiederebbe – ed il suo uso bizzarro della lingua inglese sono noti ai media di mezzo mondo sin dai tempi dell’annuncio della sua candidatura alla presidenza degli Stati Uniti.

 

Tuttavia, al di là di questi piccoli vezzi, l’idioletto di Trump risulta essere un peculiare amalgama di lessico e sintassi che veicolano una mentalità altrettanto caratteristica.

Questo conciso dizionario Trumpese-inglese nasce da un’analisi attenta dei discorsi, delle interviste e dei tweet di Donald Trump.

Buona lettura!

Continua a leggere “How to Talk Like Trump” di Kurt Andersen

Per approfondire:
Lost in TrumpslationLicia Corbolante

EF EPI 2017: la Basilicata ultima in Italia per competenze linguistiche

Pubblicata oggi, mercoledì 8 novembre 2017, la settima edizione dell’EF EPI (English Proficiency Index – Indice di Conoscenza dell’Inglese), il più ampio rapporto internazionale sulla conoscenza dell’inglese nel mondo, redatto e pubblicato annualmente da EF Education First, organizzazione internazionale specializzata in programmi di formazione linguistica ed accademica, viaggi d’istruzione e scambi culturali all’estero. Continua a leggere EF EPI 2017: la Basilicata ultima in Italia per competenze linguistiche